Il Tango è cultura non è soia

Indio«Il tango non è soltanto un ballo è cultura, c’è una musica, una poesia e una prosa che rappresentano le donne e gli uomini rioplatensi. La musica e la danza popolare è importante portarla nei quartieri, nelle strade, nei parchi, dove c’è la gente, perchè tutte le attività e le lotte politiche e sociali di un popolo si svolgono nelle piazze e nelle strade. Nel mondo c’è una politica privatistica dello spazio pubblico dove emerge solo il senso degli affari. Il tango non può essere come una trasmissione televisiva, o come ballando con un sogno oppure il grande fratello, ma un quacosa che viviamo con gli altri nel luogo per eccellenza della socialità che è la piazza. Il Tango non è solamento intrattenimento o un concorso di ballo, ma rappresenta la cultura del ballo, della poesia, dell’abbraccio tra due persone e quindi della società intera».

Queste sono alcune delle cose che Pedro Benavente El Indio ci ha detto lo scorso giovedì 6 agoston in collegamento da Buenos Aires, nel corso del collegamento che abbiamo realizzato durante la terza edizione della Festa dei Beni Comuni.
Solo lo spunto per alcune riflessioni che ci fanno comprendere meglio il mondo del tango e del perchè oggi non dobbiamo reinventare il tango, modificarlo o altro ma viverlo lasciandoci trascinare da esso.

Vedrete che porterà ognuno di noi lungo un percorso unico e personale fatto di vita ed esperienze tutte da vivere.

Vorrei ringraziare Pedro Benavente, per quello che ha fatto per la realizzazione del collegamento e soprattutto per quello che ci ha detto, tutti i ragazzi della Milonga Placita del Panuelo Blanco, e “La Valentina e la Burlesque Tango” per la straordinaria interpretazione che ci hanno offerto.

Un ringraziamento agli amici tangueri presenti nella serata che hanno dato vita alla milonga e a tutti quelli che per diverse ragioni non sono potuti intervenire.

Ringrazio inoltre Gianluca Viola e l’Associazione Culturale Calesita per la loro preziosa collaborazione.

In ultimo come non ringraziare Renato Di Nicola per tutto quello che ha fatto, Raffaella Della Rovere incolpevole ma splendida protagonista, Adriano Buonomo e infine Francesco Pantalone,  alias Pancho Tj musicalizador, che per il terzo anno consecutivo ci ha fatto “ballare” con la sua speciale e raffinata sensibilità tanguera “Porteña”.

Enrico Vecchiotti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...