Un Primo maggio con le #Madres de Plaza de Mayo: report dalla #Carovana #Kabawil

Buenos Aires, giovedì 1 maggio 2014

Quest’anno il 1° maggio è giovedì, giorno della settimana che, ininterrottamente da 37 anni, vede le Madres marciare in circolo in Plaza de Mayo. Anche oggi, intorno alle 15.30, è previsto questo appuntamento ancora fortemente simbolico.

1mayoNella stessa piazza è atteso anche l’arrivo dei cortei in programma per la Festa dei Lavoratori, che qui sono organizzati più da partiti e movimenti che dai sindacati. Gli interventi dal palco inizieranno dopo le 16, per non interferire con la marcia delle Madres.

Come giovedì scorso, anche noi della Caravana Kabawil partecipiamo alla marcia delle Madres e al termine ascoltiamo il breve discorso della loro “presidenta”.

Hebe de Bonafini chiede innanzitutto un applauso per tutti i lavoratori desaparecidos. Poi ricorda che ieri le Madres hanno compiuto 37 anni e che questi sono momenti meravigliosi per il calore e l’amore che sentono dalla gente. Ringrazia tutti quelli che ogni volta partecipano con la loro presenza, con gli abbracci, con l’invio di fiori o lettere. Ringrazia inoltre gli organizzatori del corteo dei lavoratori, ed in particolare il Partito Obrero, per aver fatto in modo da non sovrapporsi alla manifestazione delle Madres. Dice che oggi è un 1° maggio diverso, che sarebbe eccessivo dire che non c’è più la fame nel paese, ma che comunque si sta gradualmente eliminando la povertà. Ringrazia soprattutto gli uomini che con le loro lotte hanno “recuperato” il lavoro, perché quando c’è lavoro c’è dignità. E’ vero – prosegue Hebe – che il lavoro manca, ma è molto complicato prendere un paese nelle condizioni in cui l’hanno preso Néstor e Cristina Kirchner e farlo tornare a vivere e sognare.

Al termine del discorso, dopo i saluti affettuosi delle tante persone in piazza, le Madres salgono sul pulmino che le riaccompagna alla sede dell’Associazione, vicino a Plaza Congreso, e anche noi torniamo lì insieme a loro. Entrati nell’ambiente forse più intimo della sede delle Madres, la cucina dove qualche giorno prima avevano accolto la nostra Caravana offrendoci una gustosa merenda a base delle loro torte, ci salutiamo con allegria ed una certa emozione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Argentina, Caravana, Kabawil, madres e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...